Consolidamento terreno - L'Aquila

La capacità portante del terreno è stata incrementata del 30% rispetto al valore iniziale a seguito di iniezioni di resina Uretek Geoplus® a rapida espansione con pressione di rigonfiamento superiore a 10.000 kPa.
Descrizione intervento  
L’intervento, riferito ad un fabbricato civile, ha previsto un incremento della capacità portante del terreno di fondazione del 30% rispetto al valore iniziale. Il terreno di fondazione, formato da limi argilloso-sabbiosi, aveva subito un dissesto a causa degli eventi sismici del 2009 che hanno interessato la regione Abruzzo. A seguito di trattamento con iniezioni di resina Uretek GEOPLUS® a rapida espansione e con pressione di rigonfiamento superiore a 10.000 kPa, si è provveduto al ritensionamento del sedime allentato dalle onde telluriche ed all'incremento della capacità portante del terreno di fondazione del 30% rispetto al valore iniziale. L’intervento è stato eseguito in due fasi distinte e consecutive, su tre livelli complessivi di iniezione, compattando il terreno fino a 3,0m dal piano di appoggio delle fondazioni e quindi a 4,5m circa dal piano di calpestio del seminterrato ovvero circa 5,8 m dal piano campagna. 
Fase A: compattazione superficiale 
In questa fase, l’azione espansiva della resina Uretek Geoplus® si è concentrata nella zona di terreno immediatamente sottostante le fondazioni di calcestruzzo, allo scopo di migliorarne le caratteristiche geomeccaniche e la resistenza a rottura per sforzi di taglio, riempiendo i vuoti macroscopici eventualmente presenti. 
Fase B: consolidazione in profondità  
L’intervento è stato eseguito con il metodo Uretek Deep Injections®, lavorazione protetta da Brevetto Europeo n. 0851064. In questa seconda fase, le iniezioni sono state eseguite più in profondità nel volume di terreno maggiormente interessato dai cedimenti, dovuti alle tensioni indotte dal carico sovrastante. 
Prestazioni del sistema  
I lavori di consolidamento del terreno di fondazione mediante tecnologia Uretek Deep Injections® si sono positivamente conclusi in data 22/10/09. Le iniezioni, effettuate su 3 livelli differenti tra il piano di posa della fondazione ed il substrato roccioso, hanno prodotto un sollevamento medio della struttura soprastante di 2 mm.
© Copyright 2017. Edilizia in Rete - Privacy policy